Il viaggio in moto da due punti di vista

Non può piovere per sempre

Sono metereopatico. I giorni di pioggia mi rendono nervoso, specie se nel week-end.

La prima pioggia in moto quest’anno è arrivata presto, anche se annunciata dalle previsioni sempre poco confortanti. Le cose positiva della pioggia per me sono due: una è che rende tutto le foto che scatto così romanticamente malinconiche, e l’altra che mi lascia spazio per organizzare il bel progetto a cui mi sono tanto appassionato e che mi sta portando a conoscere un sacco di bella gente. Che a dire il vero avevo perso anche le speranze che ne esistessero ancora di persone così.

Sabato, dopo un giro in moto dei Colli Berici orientali, partendo da Lonigo, siamo giunti dalle parti di Spiazzo Grancona, dove ci siamo fermati per qualche istante per osservare il castello vescovile, proseguendo per Pozzolo di Villaga, per poi andare a Mossano a visitare la splendida Villa di Montruglio accompagnati dalla gentilissima custode, e infine a Castegnero e più precisamente nella Pieve di Nanto per conoscere Florio Pozza, un bravo musicista e scultore che esponeva delle lampade a dir poco favolose. Il tutto attraverso strade secondarie molto molto strette, che regalano scorci naturali e paesaggi rurali.

Poi puntuale è arrivata la pioggia, ma non può piovere per sempre.

 

Foto scultura: Paolo Darcoli

Next Post

Previous Post

Lascia un commento

© 2011-2017 Due In Sella


Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.